Get a site

Esclusivo! L’ultima intervista di Freddie Mercury!

Era l’ottobre del 1986, quando il grande Freddie Mercury rilascio’ in Giappone la sua ultima intervista, prima che la malattia se lo portasse via per sempre…
Quel giorno era in gran forma e
prima di iniziare l’intervista disse:
“Sono potuto stare a Tokio solo tre giorni perché avevo programmato di stare in Giappone solo due settimane. – ha affermato – Ma mi piacerebbe stare molto di più a Tokio perché alla fine ho allungato la mia vacanza. A Kioto, Katsura Rikyu era così bella…”
Quando sei arrivato in Giappone?

Due settimane fa. A dir la verità, dovrei tornare in Inghilterra ma ho cambiato i miei programmi.

Abbiamo saputo che sei stato a Tokio.

Sì. Sono potuto stare a Tokio solo tre giorni perché avevo programmato di stare in Giappone solo due settimane. Ma mi piacerebbe stare molto di più a Tokio perché alla fine ho allungato la mia vacanza. A Kioto, Katsura Rikyu era così bella…

Hai comprato davvero un sacco di roba! L’abbiamo vista in camera.

Oh, l’avete vista! (ride) Ho comprato un sacco di bracieri, stavolta. I miei amici hanno detto: “Per quale motivo li hai comprati?”. (ride) Ne ho presi 20 o 30 pezzi… Inoltre, ho comprato molte altre cose. Quadri, kimono, bauli… Hai visto la mia lista per la spedizione? È di 9 o 10 pagine! (Ci ha fatto vedere la lista, che conteneva davvero tanti oggetti!) Ma non ho ancora provveduto alla spedizione. Oh, ho anche comprato molte ceramiche antiche, Kutani, Satsuma, etc.

A Kyoto, ho visitato il laboratorio di un artigiano e gli ho chiesto di farmi una tazza da tè personalizzata. Mi sono sempre piaciute le tazze da tè con caratteri giapponesi. Quindi gli ho chiesto di scrivere il mio nome, e lui ha accettato. Mi ha detto che gli ci vorranno sei mesi per completarlo. (Freddie sembra molto soddisfatto)

Sei stato all’hotel Ryokan di Kyoto?

Sì! (sembra quasi stesse aspettando questa domanda) Sono stato in un tradizionale hotel giapponese (Ryokan) per la prima volta. Mi è piaciuto tantissimo. Ho potuto fare un bagno in una vasca di legno di cipresso giapponese. La vasca era a forma di tazza per sakè. Quindi ho chiesto di mettere del sakè nella vasca. Era uno scherzo, ma lo staff dell’hotel ha risposto dicendo che il bagno nel sakè è ottimo per la pelle, e mi hanno preparato un bagno al sakè. (ride).

All’inizio ero un po’ confuso su come fare il bagno, ma ora non ho problemi. Ho dormito anche su un futon (materasso tradizionale giapponese), è stato molto confortevole. (ride)